Tartine di salmone marinato svedese

di Emanuela Ghinazzi

Difficoltà Facile

Preparazione 20 minuti + 48 ore di marinazione

Dosi 8 tartine

Preparazione del filetto di salmone

Taglia il filetto di salmone a metà nel senso della larghezza. Prepara un composto con due cucchiai di zucchero, due cucchiai di sale e qualche rametto di aneto.

Stendi la pellicola su un piano di lavoro e mettici sopra un po’ del composto appena preparato. Prendi una parte del salmone e appoggiala sul composto a contatto con la pelle. Con le mani bagnate metti una bella quantità di composto e un bel mazzetto di aneto sulla polpa, poi appoggiaci sopra l’altra parte del salmone con la pelle verso l’alto.

Ricopri con il rimanente composto e aneto. Chiudi con la pellicola lasciando una parte leggermente aperta per permettere l’uscita del liquido di marinatura. Metti tutto dentro una ciotola con qualcosa di pesante sopra, in modo da tenere ben schiacciate le due parti di filetto.

Metti la ciotola in frigo (meglio se leggermente inclinata) per 48 ore, avendo l’accortezza di eliminare il liquido che si formerà ogni 12 ore (mattina e sera).

Trascorso questo tempo il vostro salmone sarà pronto per essere tagliato a fettine sottili.

Preparazione delle tartine

Tosta brevemente le fette di American Sandwich e tagliale in quattro parti per ottenere dei triangoli. Su ogni tartina spalma del formaggio, poi mettici sopra le fettine di Gravlax e completa con ciuffetti di aneto e germogli.

Per finire versa un goccio di olio extra vergine di oliva e servi.

E per i più piccoli, prova anche le Tartine fantasia.